digital, fujifilm x-t4

La mi porti un bacione

Una selezione di foto scattate questa estate a Firenze, tra residui di mascherine, green pass e codici QR.
Le foto sono state scattate con la nuova, per me, X-T4 Fujifilm. Dopo aver passato un paio di anni con la X-E3 ho deciso di fare un ulteriore salto di qualità, anche per quanto riguarda il video. Ma quella è un’altra storia.

Here’s a selection of photos I took last summer in Firenze, surrounded by masks, green pass and QR codes. These are the first shoots with my brand new Fujifilm X-T4, after a couple of years with the X-E3 I decided to go further, especially for its video capabilities. But that’s another story.

La fotocamera è più grande e pesante della X-E3, il corpo questa volta ha le linee delle reflex e mette a disposizione più comandi a vista. Maggiore risoluzione, uno slot in più per le SD e soprattutto il sensore stabilizzato, ne vale la pena. Ma non voglio scrivere un post di confronto tra i due modelli.

The X-T4 is bigger and heavier compared to the X-E3, its design is similar to old reflex cameras and offers more controls on its top panel. Higher resolution, one more slot for SD cards and above all a stabilized sensor, it was worth it. But I’m not here to compare these two cameras.

Diversi scatti arrivano dal complesso di Santa Maria Novella, che in passato non avevo visitato, compresa la sorprendente farmacia. Il resto in giro per la città: il duomo, piazzale Michelangelo o l’Abbazia di San Miniato al Monte per citare alcuni luoghi.

A lot of photos comes from the complex of Santa Maria Novella and its beautiful pharmacy, it really shocked me. Other photos come from piazzale Michelangelo, the duomo or the Abbey of San Miniato al Monte.

Standard