bessa R, film

Une année sans lumière, seconda parte

Ancora una seconda parte, di un altro progetto fotografico gioioso.
Stavolta non il post-terremoto ma la pandemia, non dalle Marche ma da Roma.
Qui la prima parte.

Another joyful photographic work.
This time is not about the aftermath of the earthquake but it’s about the pandemic, not from the Marche region but from Rome.
Here’s the first part.

Anche queste foto scattate su Ilford HP5+ tirata a 1600 ISO, con la Voigtlander Bessa R.

All the photographs taken with Ilford HP5+ pushed to 1600 ISO, I shooted with the Voigtlander Bessa R.

Standard
bessa R, film

Une année sans lumière

È molto probabile che ricorderemo il 2020 come un anno buio.
Abbiamo vissuto in cattività gran parte dei suoi giorni, è mancata la luce.

Probably we’ll remember 2020 as a dark year.
We spent most of the time in captivity, we missed the light.

Questa raccolta di scatti copre l’arco temporale dall’inizio dell’emergenza sanitaria ad oggi. Probabilmente continuerò a popolarla strada facendo, sperando che gli anni senza luce non diventino due. O più.

This collection starts with the beginning of the pandemic and probably I’ll keep feeding it along the way.
I hope that the year without light will be just one.

Tutti gli scatti su Ilford HP5+ tirata a 1600 ISO, fatti con la Voigtlander Bessa R.

All the photographs taken with Ilford HP5+ pushed to 1600 ISO, I shooted with the Voigtlander Bessa R.

Standard